La piramide sepolta

Il probabile successore di Gioser, Sekhemkhet , decise di farsi costruire una piramide a gradoni che doveva superare per dimensioni quella del suo predecessore. La piramide non fu comunque portata a termine, forse a causa della morte prematura del re.

Il monumento fu abbandonato e venne gradualmente inghiottito dalla sabbia e oggi è riconoscibile a fatica. Il complesso funerario di Sekhemkhet è situato a sud-ovest di quello di Gioser. La cinta muraria presentava, come in quella di Gioser, sporgenze e rientranze e delimintava un'area di 523x194 metri. Al centro furono trovate le fondamenta di una piramide a gradoni a pianta quadrata. Costruita con blocchi di pietra locale legati con argilla, la piramide non superava i 7 metri: si trattava dunque di un'opera incompiuta.