La piramide di Meidum

Piramide di Meidum


A Meidum, circa 70 km a sud del Cairo, si trovano i resti di quella che fu l'ultima e la più grande delle piramidi a gradoni, attribuita a Huni, ultimo faraone della III dinastia. L'edificio appare oggi come una torre alta circa 75 metri che emerge da una collina di detriti di pietra.

Si è scoperto che la piramide subì diverse modifiche nel corso del tempo e questi lavori trasformarono il monumento in una vera e propria piramide a facce triangolari. I gradini vennero infatti riempiti con pietra locale; l'intera struttura venne poi ricoperta con calcare proveniente daTurah.

La costruzione doveva raggiungere l'altezza di circa 92 metri su una base lunga 144 metri. La grande torre oggi visibile è quanto resta del primo e del secondo stadio dell'opera. Infatti, il materiale di riempimento non aderì completamente ai muri; inoltre il rivestimento esterno non poggiava su solide fondamenta. A causa di tali difetti, le basi dei quattro muri esterni di sostegno cedettero, facendo scivolare il tutto verso il basso.